Arriva dalla sinergia istituzionale ma anche dalla specifica volontà di restituire alla fruibilità di tutti un bene di alto valore culturale non solo per la città di Crotone ma per la Calabria, una notizia importante ed attesa: il progetto di bonifica del castello – fortezza Carlo V avrà da parte della Soprintendenza, che ne cura l’attuazione, priorità assoluta.

Un progetto esecutivo che lo stesso direttore del segretariato regionale del MIBACT Salvatore Patamia ha ritenuto essere, nella sua esecuzione, della massima urgenza.

E’ uno degli aspetti che è emerso nel corso della riunione, in video conferenza, che si è tenuta sul tema della valorizzazione del sistema ambientale, turistico e culturale di Crotone al quale hanno preso parte con il sindaco Vincenzo Voce e gli assessori alla Cultura Rachele Via e all’Urbanistica Ilario Sorgiovanni e la dirigente del settore Urbanistica Comunale Elisabetta Dominijanni, il presidente ff della Regione Nino Spirlì e il dott. Salvatore Patamia del Mibact.

Riunione che si è ampliata anche sul progetto Antica Kroton del quale sia il sindaco che gli assessori hanno evidenziato l’importanza strategica ma anche la necessità di una rimodulazione al fine di accrescerne la ricaduta socio – culturale ed economica sul territorio.

Anche dal presidente Spirlì sono arrivate parole rilevanti sul progetto che ha considerato una opportunità non solo per Crotone ma per l’intera Calabria concordando sulla necessità di rimodulare il progetto al fine di poter rendere al meglio le sue peculiarità.

Si accelera, dunque, attraverso la condivisione istituzionale, il percorso sul quale è concentrato il lavoro e l’impegno dell’amministrazione Comunale.

Fonte: Comune di Crotone